Storie di Champagne “Aubry”


Castelnuovo Berardenga, 28 dicembre 2012 – Aubry

Champagne
La scorsa estate abbiamo avuto il privilegio e la fortuna di fare la conoscenza di due persone davvero speciali, mi riferisco a Isabelle e Philippe Aubry; hanno soggiornato 2 settimane nel nostro hotel e ovviamente abbiamo trascorso parecchio tempo con loro a conversare sulla Champagne e sui suoi vini e abbiamo scoperto di avere diversi conoscenti in comune soprattutto un grande Amico che purtroppo ci ha lasciato un anno fa.
Anche a loro abbiamo parlato del nostro blog e della nostra intenzione di mantenerlo sempre aggiornato con delle notizie fresche che ci arrivino direttamente dagli amici (Champenois o Champenoise – verificare).

Qualche giorno fa abbiamo ricevuto questa email da parte di Isabelle con la notizia di un’iniziativa che ci è sembrata decisamente importante e che ci fa piacere condividere nel nostro blog:


Bonjour Andrea, suite aux dernier message que vous nous avez envoyé concernant votre blog ouvert aux champenois voici notre contribution. 
philippeJe vous laisserai traduire. “Le Champagne Aubry (Jouy les Reims) a ouvert ses portes lors de la vendange 2012 à un jeune étudiant italien de l’Université de Parme. La complicité qui s’est établie entre Vincenzo Ottaviano, le stagiaire et Philippe Aubry le maître de chais a donné naissance à un mémoire intitulé : Lo Champagne : storia, tecnica produttiva e microbiologia di un vino speciale, brillament soutenu le 25 octobre 2012.” C’est toujours difficile de parler de soi et c’est pourquoi nous avons trouvé plus intéressant de parler de cette rencontre  entre Philippe et Vincenzo qui a vraiment été un beau moment de cette vendange et une belle rencontre.Voilà à bientôt j’espère Isabelle et Philippe

tesi
Lo Champagne Auby (Jouy les Reims) ha aperto le sue porte, al momento della vendemmia 2012, ad un giovane studente italiano dell’Università di Parma. La complicità stabilitasi tra Vincenzo Ottaviano l’allievo e Philippe Aubry il maestro di cantina, ha dato vita a una tesi intitolata: Lo Champagne: storia, tecnica produttiva e microbiologia di un vino speciale, brillantemente sostenuta il 25 ottobre 2012.

E’ sempre complicato parlare di noi ed è per questo che abbiamo ritenuto più interessante parlare di questo incontro tra Pilippe e Vincenzo poichè è stato uno splendido momento durante questa vendemmia:

“un incontro bellissimo!”

nombre d'or

n.d.r. A mio avviso è sempre importante dare spazio ai giovani e penso che Vincenzo Ottaviano, che non conosco personalmente, abbia vissuto un’esperienza davvero unica perché sono convinto che Philippe gli abbia trasmesso tutto l’entusiasmo, l’amore e la conoscenza che gli permette di fare al meglio il proprio lavoro: il produttore di Champagne.

Grazie Isabelle e Philippe nella speranza di ritrovarci presto a Jouy les Reims!!!

A. D.

Tag:,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *