Champagne… appunti di degustazioni (parte 4)


Champagne… appunti di degustazioni (Parte 4)

Capsules     Il Convito di Curina si prende una pausa per la chiusura invernale, ma noi no!
Riprendiamo a pubblicare le migliori degustazioni di Champagne che abbiamo fatto nel corso di questa fantastica stagione. I vini sono presentati in ordine alfabetico e descrivono le emozione che ci hanno regalato e, dove possibile, alcune informazioni correlate da note tecniche.
Buona lettura!

KrugKrug – Grande Cuvée Brut
44% Pinot Noir / 35% Chardonnay / 21% Meunier – (162ª edizione)
g.com)
Assemblaggio di 142 vini selezionati da 11 annate diverse fino a raggiungere il 40% della cuvée; il più giovane risale al 2006 e il più vecchio al 1990. Invecchiamento di almeno 7 anni in cantina e sboccatura estate 2013.
Colore dorato con perlage finissimo e spuma cremosa; nocciola, pane tostato, albicocca, cedro, miele e leggera speziatura; al palato miele, mela cotogna, arancia candita, mandorla tostata, pasticceria secca; finale lungo con note minerali e leggermente balsamiche. Stile inconfondibile!

Laurent-Perrier – Grand SiècleGrand Siècle
55% Chardonnay / 45% Pinot Noir (le percentuali possono variare a seconda delle annate utilizzate)
Lo Champagne Grand Siècle della Maison Laurent-Perrier nasce nel 1959, è una cuvée sans année realizzata dall’assemblaggio di tre annate eccezionali (una per la struttura, una per l’eleganza e una per la freschezza) di uve provenienti da villaggi classificati Grand Cru. Come diceva Bernard de Nonancourt: “Assemblare il meglio con il meglio per ottenere il meglio”. La bottiglia singolare rende omaggio all’esperienza dei mastri vetrai del XVII secolo. Invecchiamento di 7-8 anni delle cave di gesso della Maison.
Colore dorato con perlage finissimo e persistente; bouquet complesso di agrumi canditi, mandorla, miele e pan brioche; stesse sensazioni al palato, buon equilibrio tra freschezza, sapidità e morbidezza. Una garanzia!

Cristal 09Louis Roeder – Cristal 2009
60% Pinot Noir / 40% Chardonnay (dosage 8 g/l)
La cuvée Cristal viene elaborata a partire dai Grands Crus della Montagne de Reims, la Vallée de la Marne e la Côte des Blancs. Viene fatta maturare in media per una durata di 6 anni nelle cantine, a cui si aggiunge un riposo di 8 mesi dopo lo sboccamento. Annata caratterizzata da un inverno rigido e secco, seguito da una estate soleggiata con scarse precipitazioni nei mesi di agosto e settembre.
Colore giallo dorato con riflessi ambrati, bollicine finissime e persistenti; profumi di fiori d’arancio, frutta candita, nocciola tostata e vaniglia; al palato spiccano subito toni agrumati che si fondono con note di burro, pasticceria, confettura di albicocca, gesso con un finale mentolato; fresco, complesso, estremamente equilibrato. Bevuto forse troppo giovane, chissà quante sorprese ci riserverà in futuro!

Belle EpoquePerrier-Jouët – Belle Epoque 2011
50% Chardonnay / 45%Pinot Noir / 5% Pinot Meunier (dosage circa 9 g/l)
Millesimo che coincide con i 200 anni della Maison, fondata nel 1811. Fermentazione malolattica svolta con invecchiamento di 6 anni sui lieviti. Annata difficile segnata da un inverno rigido seguito da una primavera temperata e da tardive gelate nel mese di aprile; a luglio vi è stata un’eccezionale e afosa calura, mentre agosto ha visto temperature più miti e qualche pioggia.
Giallo tenue dorato, con riflessi verdognoli e perlage vivace; profumi di agrumi, pesca, ananas, tiglio e spezie; in bocca spicca una decisa acidità accompagnata da sentori minerali. Champagne che ho sempre apprezzato ma questa volta bevuto troppo giovane, da riassaggiare tra qualche anno!

Andrea De Agostini

continua…

Tag:, ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *