Scuola di Champagne 2016 – Lezione 3


LogoLezione 3 Tecnica di degustazione

  • esame visivo
  • esame olfattivo
  • esame gustativo

 

 
 
Sala
 
La terza lezione della scuola di Champagne è incentrata sulla tecnica di degustazione di un vino secondo i “passaggi obbligati” dell’esame visivo, olfattivo e gustativo.
 
Quando siamo chiamati a esprimere un giudizio su uno Champagne dobbiamo seguire l’ordine prestabilito, come se si trattasse di un vino tranquillo, ma ci troviamo a fare i conti con una componente “nuova”: l’effervescenza. Questo elemento influenza il nostro giudizio in quanto può modificare la nostra percezione e le relative valutazioni di tutte le fasi della degustazione.
 
  
Lo sapete che… la formazione delle bollicine avviene a seguito di una rifermentazione in bottiglia?
 
“La liqueur de tirage contiene zucchero di canna o di barbabietola, lieviti selezionati e sostanze minerali; 4,2 grammi/litro di zucchero consentono, in seguito alla fermentazione, di produrre 1 atm di sovrapressione in bottiglia; per ottenere una pressione di circa 6 atm, la pressione media delle bottiglie di Champagne, occorrono circa 24 grammi/litro”.
 
 
L’esame visivo viene influenzato dalla presenza delle bollicine che ne accentuano la brillantezza.
Un’eccessiva presenza di anidride carbonica può essere fastidiosa per la mucosa nasale e originare una sgradevole sensazione di “pizzicore” che obbliga il degustatore ad allontanare il naso dal bicchiere.
Così come, se in eccesso, la CO2 può influenzare negativamente la nostra valutazione gustativa.
 
Per fortuna la tanto ricercata effervescenza nello Champagne, se equilibrata, ci regala soprattutto piacevoli sensazioni in tutte le fasi della nostra valutazione e in tutti gli stadi evolutivi di questo vino.
 
 
 
 
Champagne in degustazione
 
 
Dopo aver analizzato tutte le fasi di valutazione siamo finalmente pronti a passare dalla teoria alla pratica!
 
Durante la terza lezione del corso base della Scuola di Champagne 2016 (Lunedi 22 febbraio) abbiamo presentato i seguenti vini:
 
  •  Jacquart (Reims) – Brut Mosaique
  •  Philipponnat (Mareuil-sur-Aÿ) – Non Dose’ Royale Reserve
  •  Bérèche et Fils (Craon de Ludes) – Meunier Rive Gauche Extra brut
  •  Nathalie Falmet (Rouvres-les-Vignes) – Blanc de Noirs Brut Nature

 

Tag:, ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *